Briganti-Emigranti: torna la musica de "I Cantalocunto"

Damiano e Rainone hanno avuto ascendenti direttamente coinvolti in vicende brigantesche e ne hanno raccontato i destini nel primo CD del 2003 ed ora in un nuovo lavoro discografico, che narra di altri avvenimenti

Ci sono voluti ben 14 anni prima che il nuovo lavoro musicale de I Cantalocunto vedesse la luce. Ci raccontano 12 nuovi avvenimenti di uno dei periodi più controversi della nostra Storia, quella di uomini considerati delinquenti dalla storiografia ufficiale ma Eroi dai meridionalisti: il Brigantaggio. I cantori dei briganti – Pietro Damiano e Pietro Rainone – hanno avuto ascendenti direttamente coinvolti in vicende brigantesche e ne hanno raccontato i destini nel primo CD pubblicato nel 2003 – “Storie di Briganti – Le vere storie dei briganti di Carbonara di Nola” – insieme a episodi accaduti ad altri carbonaresi. Oggi eccoli alle prese con altre vicende, quelle che spinsero tanti meridionali, briganti e non, ad abbandonare la propria Terra alla ricerca di fortuna in un nuovo mondo. Come conseguenza di un rapido e indiscriminato impoverimento del Sud da parte dei Savoia, con lo spostamento di tutti gli interessi industriali e commerciali al Nord, l’unica soluzione possibile fu quella di partire. È dallo studio di questi eventi che nasce Briganti-Emigranti, un compact disc musicale prodotto in occasione della presentazione del 25 giugno al Casotto di Torrazzano a Carbonara di Nola, che contiene 12 tracce: Nuje, ‘Ocunto d’o barbiere, Come è longa ‘a notte, Briganti emigranti, ‘A preta chiatta, Ombre, Surice e ragne, Cammenanno, Tutto é cagnato, È turnato ‘o brigante, Core terra ammore, Suonno viene. Le dodici ballate, scaricabili da tutte le piattaforme e stores digitali, sono cantate da Pietro Rainone. Un viaggio nel tempo tra le storie di Carbonara, raccontate dai cantori dei briganti così come solo loro sanno fare.

(luana cosenza)
Il Pappagallo, anno XXI, giugno 2017, numero 378, pagina 13

Nessun commento: