Villa Comunale, i gestori chiedono aiuto

Sanitari rotti, recinti distrutti, muri imbrattati e fontane pubbliche ormai inesistenti: è così che si presenta la Villa Comunale di Carbonara di Nola dopo l’ennesimo atto di vandalismo. Dopo la segnalazione fatta sul precedente numero del giornale, circa la presenza di coppiette nello spazio urbano, adesso è il momento di passare la parola agli addetti ai lavori, che evidenziano uno scenario tutt’altro che piacevole della situazione. Difatti, a parlare alla nostra redazione sono stati direttamente i gestori dello spazio che, ormai stremati, alla luce dei nefasti avvenimenti, si rivolgono direttamente al popolo chiedendo partecipazione e collaborazione. E dalla loro testimonianza emerge che il prezioso spazio verde, da sempre uno dei punti di riferimento della città, sembra essere negli ultimi periodi l’obiettivo dei giovani vandali che, appena dopo l’orario di chiusura, fanno della Villa Comunale il regno del lassismo. Dopo i recenti fatti di cronaca, le denunce formulate alle autorità e il controllo effettuato da parte dei gestori, il grande parco verde è ancora nel mirino dei teppisti. Ogni giorno, all’apertura dello stesso, si presenta il medesimo spiacevole scenario: oggetti demoliti, giostre mutilate, cestini imbrattati e lesionati, e spazzatura disseminata in ogni angolo. «Siamo davvero esausti! – spiegano i gestori al giornale – La Villa Comunale è un bene che appartiene a tutti ed è una vera risorsa per il nostro paese. Rispettarla è tanto nostro dovere quanto vostro. Chiediamo collaborazione all’intera città e soprattutto ai genitori. Valorizzare questo immenso spazio sarebbe un bene per l’intera comunità».

Luana Cosenza
Il Pappagallo, Anno XXI, Numero 373, Aprile 2017, pagina 13

Nessun commento: