La Polisportiva Carbonarese “vede” la promozione: dopo Pasqua l’assalto

TERZA CATEGORIA. Alla squadra giallorossa manca un solo punto per suggellare il trionfo

A tre gare dalla conclusione sono nove i punti di vantaggio sulla seconda della classe, lo Sperone, che verrà al “Sallustro” all’ultimo turno stagionale

La Polisportiva Carbonarese è con un piede e mezzo in Secon-da Categoria. Nel girone E di Terza Categoria, la compagine giallorossa guidata dal giocatore/allenatore Luigi Di Martino deve collezionare soltanto un punto per ottenere matematicamente il primo posto nel raggruppamento di competenza: sono difatti nove le lunghezze di vantaggio sulla seconda della classe, lo Sperone, quando al termine della regular season mancano tre partite, l’ultima delle quali sarà proprio lo scontro diretto in terra avellinese. La squadra di Carbonara di Nola, ovviamente, conta di mettere in cassaforte ben prima il successo del torneo, forte del suo consistente vantaggio e del prossimo, agevole sulla carta, impegno contro l’Atletico Monteforte; a seguire ci sarà il match contro l’Atletico Baiano, terza forza del torneo, infine la super sfida contro lo Sperone, da giocare tra le mura amiche dello stadio “Sallustro” di Carbonara. Per il sodalizio retto dal presidente Marcello Casalino questi sono giorni di intenso lavoro, perché non bisogna assolutamente abbassare la guardia e perdere la necessaria concentrazione. Il finale di campionato non dovrebbe riservare alcun patema d’animo alla Polisportiva Carbonarese, che quest’anno, finora, ha totalizzato ben 48 punti in graduatoria nell’arco di 19 match di campionato: 15 le vittorie, 3 i pareggi e solo 1 la sconfitta, quest’ultima maturata proprio all’esordio stagionale (1-2) contro il Marzano di Nola, in una fase nella quale il team giallorosso era ancora in fase di allestimento e di rodaggio. Dopo, però, la “corazzata” messa su da Casalino e soci ha saputo sbaragliare tutta la concorrenza e rivelarsi un’autentica macchina da gol, con ben 67 centri all’attivo, oltre che godere della migliore difesa del campionato, con appena 18 reti sul groppone. Insomma, bastano i numeri a giustificare il sano entusiasmo che già si respira nell’ambiente carbonarese, ma – come detto – adesso bisogna mettere la ciliegina sulla torta per poter festeggiare tutti insieme il grande traguardo stagionale della promozione diretta in Seconda Categoria.

Il Pappagallo, Anno XXI, Numero 373, Aprile 2017, pagina 35

Nessun commento: