Carbonara, trenta mesi di luci e ombre per Paradiso

L’Amministrazione Comunale, insediatasi nel 2014, vanta dopo due anni e mezzo un bilancio intermedio tra risultati raggiunti ed obiettivi rimasti solo sulla carta

Sono passati poco più di due anni e mezzo dall’avvincente sfida elettorale del 25 maggio 2014 per la carica di primo cittadino di Carbonara di Nola, che ha visto affermarsi sul filo di lana il dottor Michele Paradiso, sostenuto dalla lista Carbonara Insieme, sullo sfidante dott. Antonio Iannicelli, sostenuto invece dalla lista Uniti per Carbonara, 845 voti per il primo e 803 per il secondo. Ma cosa è accaduto durante tutto questo tempo? Ripercorriamo brevemente questo periodo rifacendoci ai vari articoli che si sono succeduti sul nostro giornale. Subito dopo le elezioni le priorità della nuova Amministrazione sono state “trasporti e assistenza” e il sindaco ha dichiarato «Il nostro paese è isolato, servono più corse. E per i disagiati istituiremo un fondo di solidarietà». In questi prima metà del mandato nulla è cambiato per i trasporti, continuando a persistere la carenza di mezzi, mentre effettivamente gli amministratori hanno rinunciato alle loro indennità, creando un fondo destinato ad iniziative per la collettività. Altro obiettivo che si sono posti è stato l’incremento ulteriore della percentuale di raccolta differenziata, cercando di potenziare il servizio e renderlo ancora più efficiente. Si è passato dal 58,9% (dic 2013, dati MySir) al 47,8% (dic 2016, dati MySir), trend chiaramente negativo, non del tutto giustificato da una serie di vicissitudini amministrative dovute alle ditte che si sono succedute nell’espletamento del servizio di raccolta. Il gioco di squadra a cui si faceva riferimento dopo l’insediamento, non ha dato i suoi frutti. Di fatto i consiglieri Giovanni Varchetta e Pasquale Simonetti, oggi rappresentano un’opposizione interna, puntuali censori delle decisioni prese dalla Maggioranza. Con il ritiro delle deleghe (Vicesindaco e Cultura) al consigliere Varchetta, è venuta meno anche tutta l’attività culturale sul territorio ed è scomparsa ogni forma di associazionismo giovanile (Forum dei Giovani). Si è cercato di risolvere l’annoso problema della gestione della villa comunale, affidandola ad una ditta esterna. È stata avviata l’attività di recupero dei crediti insoluti rispetto ai tributi locali, con l’istituzione dell’ufficio Tributi. Efficaci una serie di provvedimenti positivi sulla viabilità locale. Sul fronte dei Lavori Pubblici la realizzazione dei loculi all’interno del cimitero comunale, i lavori di messa in sicurezza del territorio rispetto al rischio idrogeologico. A fare da contraltare la perdita del finanziamento per i lavori di riqualificazione nel centro storico. Fiore all’occhiello l’attività di potenziamento e funzionalità legata all’edificio scolastico, con l’istituzione del percorso di studi della suola secondaria e l’inizio di lavori di adeguamento dello stesso plesso didattico. Elemento negativo per l’Amministrazione, le numerose controversie legali che si sono accavallate in quest’ultimo periodo, che rappresentano un rallentamento delle proprie attività. L’esperienza maturata in questi due anni e mezzo sarà un forte stimolo per il prosieguo del percorso, in attesa di ritornare alle urne nel 2019.

Il Pappagallo, anno XXI, n. 367, gennaio 2017, pagina 13

Carbonara dà spazio al Piano degli Obiettivi

Una procedura di gara per la costruzione di nuovi loculi, aggiornamento e attuazione del Piano di Protezione Civile, un potenziamento dei controlli in materia di violazione della normativa urbanistica, edilizia e commerciale: sono questi i propositi che vedranno, in questo 2017, i diversi dipendenti comunali impegnati a raggiungere nei tempi e nei modi previsti gli obiettivi che, grazie al progetto del PDO (Piano Dettagliato degli Obiettivi), realizzeranno in azioni i programmi dell’intero edificio comunale. A parlarcene è il segretario comunale, la dottoressa Pina Capasso: «Un progetto che ha l’obbligo di accorciare le distanze, definire i tempi e valutare nel tempo previsto i responsabili di servizio». Presente già nelle delibere del 2012, il Piano Dettagliato degli Obiettivi prevede oggi non solo la creazione di obiettivi chiari, ma una data di scadenza ben precisa attraverso la collaborazione stretta tra responsabili, Amministrazione e segretaria stessa. Un lavoro minuzioso e trasparente che ha fini precisi e non manca di scadenze dunque. Importanti obiettivi previsti anche per la riqualificazione delle aree verdi, del decoro urbano e del rispetto dell’ambiente. Tra questi spicca senza dubbio anche la predisposizione al nuovo regolamento che disciplina le attività riguardanti il campo sportivo.

(luana cosenza)
Il Pappagallo, anno XXI, n. 367, gennaio 2017, pagina 13

Posta nel caos, utenti esasperati

Il grosso disservizio che ha colpito negli ultimi periodi gli uffici postali della nostra area a causa dei numerosi “tagli” ai portalettere, non ha risparmiato i paesi più piccoli. Carbonara di Nola è così piombata nel caos più totale da qualche giorno. Il problema, che nasce in netta contrapposizione con un servizio ottimale svolto negli ultimi periodi dai portalettere, lascia oggi la piccola cittadina a corto di bollette, notifiche e corrispondenze. «La posta arriva nella migliore delle ipotesi ogni dieci giorni, – ci raccontano i carbonaresi – non ci è possibile pagare in tempo nemmeno le bollette». L’emergenza dei portalettere naturalmente ha avuto un grande impatto negativo sulla popolazione la quale, non solo si vede sottratta dei diversi servizi a causa del mancato pagamento delle bollette, ma è costretta dunque a far fronte ai pagamenti nell’esatto momento del recapito della posta. Il disagio continua però anche durante la consegna della posta stessa. «La maggior parte delle volte la posta recapitata non corrisponde al destinatario – ci raccontano ancora – costringendoci così a cercare e scambiare la posta con i vicini».

Luana Cosenza
Il Pappagallo, anno XXI, n. 367, gennaio 2017, pagina 13 

Tra calcio e solidarietà: il Carbonara dona il sangue

Sono state festività natalizie speciali, da ricordare, quella appena trascorse per la Polisportiva Carbonarese. Come anticipato nell’ultimo numero del giornale, una delegazione di atleti della società calcistica locale si è recata nella mattinata del 24 dicembre a Napoli, presso il reparto di Oncologia Pediatrica dell’ospedale Pausilipon di Napoli, per donare sangue e piastrine ai piccoli pazienti malati di leucemia. Un gesto che va ben oltre lo sport e abbraccia, come è giusto che accada a queste latitudini, il sociale. Il calcio delle piccole comunità non è infatti solo contrassegnato da risultati, classifiche ed obiettivi da raggiungere nei campionati dilettantistici, ma ha anche, se non soprattutto, la necessità di sensibilizzare i concittadini (e non solo) su tematiche sociali di primaria rilevanza. È questo il messaggio che i ragazzi del team carbonarese hanno voluto lanciare, partecipando ad un’iniziativa lodevole in un giorno di festa e dedicando parte del proprio tempo a chi ne ha più bisogno, «nella speranza – ci dicono i diretti interessati, protagonisti della lodevole iniziativa – che il nostro gesto venga emulato anche da altre squadre dilettantistiche campane, per combattere una partita ben più importante di quella che si gioca nel classico rettangolo di un campo da calcio». Ed allora che fare? Basta solo dedicare del tempo per una causa nobile quanto vitale: «Ricordiamo – concludono i tesserati della Polisportiva Carbonarese – che è possibile donare sangue presso la struttura partenopea tutti i giorni dalle ore 7:30 alle 11:00».

Carmine Simonetti
Il Pappagallo, anno XXI, numero 366, gennaio 2017, pagina 13.

Comitato Festa: gran finale con Simone Schettino

Il gran finale del cartellone di eventi natalizi, promosso dal comitato festa San Michele Arcangelo, arriva con l’esibizione del comico Simone Schettino, che nel giorno della Befana – subito dopo l’esibizione di un gruppo musicale – inonderà di risate la comunità di Carbonara di Nola. Va concludendosi, proprio in questo fine settimana, il cartellone di eventi programmato in calendario da parte del comitato retto dal presidente Giulio Albano. Grazie all’utilizzo del Teatro Tenda, inaugurato nei giorni precedenti al Natale nell’area mercato cittadina, è stato possibile accogliere la popolazione e gli intrattenimenti ideati per allietare le gelide serate carbonaresi. Tra gli appuntamenti più apprezzati concerti, spettacoli, animazione per bimbi e tombolate. Ora la conclusione: il 5 gennaio la befana sociale ed il 6 gennaio le esibizioni di un gruppo musicale e dell’atteso comico Schettino.

Luana Cosenza
Il Pappagallo, anno XXI, numero 366, gennaio 2017, pagina 13.

Carbonara, lavori al palazzo scolastico: l’esodo degli alunni

Le classi di Infanzia, Primaria e Medie si svuotano per fare spazio all’intervento di restyling, adeguamento sismico ed efficientamento energetico: il ritorno è previsto a settembre

Bambini e ragazzi frequenteranno in questi mesi negli edifici di Palma Campania, tra la sede centrale e quelle di via Ferrovia e Castello

Per gli alunni del plesso scolastico carbonarese, sezione distaccata del I Istituto Comprensivo Statale “A. De Curtis” di Palma Campania, il 2017 sarà un anno particolare: cambieranno temporaneamente sede. L’edificio scolastico di proprietà comunale, costruito negli anni ’50, sede della scuola dell’Infanzia, della scuola Primaria e dal 2015 anche della scuola Secondaria, sarà oggetto di una serie di lavori per migliorarne l’intera struttura al fine di adeguarla alla normativa vigente in materia antisismica, sicurezza sul lavoro, antincendio, servizi igienico-sanitario, impianti tecnologici, efficientamento energetico e il superamento delle barriere architettoniche. A partire dalle prossime settimane, verranno eseguiti in sede dei “lavori di ristrutturazione, adeguamento sismico ed efficientamento energetico”, in seguito all’approvazione nel 2015 del progetto esecutivo, successivo finanziamento e svolgimento di regolare gara di appalto. Gli interventi  previsti riguardano: il consolidamento strutturale dei muri portanti della scuola Primaria e relativa demolizione e ricostruzione sia del solaio di copertura in cemento armato che la sostituzione della copertura in tegole; la realizzazione della scala antincendio a servizio della scuola elementare; la ristrutturazione del locale adibito a palestra; la sostituzione del solaio di copertura della palestra con una struttura in legno lamellare; la pavimentazione della palestra, sostituita con una nuova in linoleum; l’installazione di un ascensore automatico; la sostituzione dei corpi illuminanti; la sostituzione delle finestre dei vani scala e delle parti comuni con infissi in legno a taglio termico con vetrocamera; la realizzazione del manto erboso; la messa a dimora di specie arbustive. Si prevede anche l’adozione del solare termico sia per la produzione di acqua calda che per il risparmio energetico relativamente all’impianto di riscaldamento. Per l’esecuzione dei lavori, considerato che le lavorazioni (previste nella durata di circa 150 giorni), interferiscono con lo svolgimento delle attività didattiche, gli alunni proseguiranno le lezioni presso altre sedi nel Comune di Palma Campania: la scuola Secondaria presso la sede centrale (Palazzo); la scuola Primaria al plesso di Castello; la scuola dell’Infanzia presso il Polo dell’Infanzia (via Ferrovia), così come disposto dalla direzione didattica, tenuto conto che il Comune non dispone di altre strutture idonee da utilizzare allo scopo. A conti fatti il rientro è previsto a settembre 2017, in un ambiente più accogliente e a misura di alunno.

Il Pappagallo, anno XXI, numero 366, gennaio 2017, pagina 13.

Luci della ribalta per Luigi Alfano e il suo "parlare inverso"

Luigi Alfano, noto per il suo “parlare inverso”, nei prossimi giorni parteciperà ad uno spettacolo teatrale di cabaret e ad un programma televisivo.
Il 6 gennaio alle ore 21.00 sarà ospite dello spettacolo “Ciccio and friends show” a Sant’Antimo (NA), presso il Kevin caffè alla Via Roma n. 60, insieme ad altri giovani di talento.
Il 13 gennaio invece, dalle ore 21:00, sarà ospite della trasmissione televisiva “Pazziammo e pariammo”, trasmessa su Tele A canale 18, condotta da Angelo Martino.
Non ci resta che seguirlo e augurargli ni accob la opul o in bocca al lupo. Fa lo stesso.