Raccolta di beni per Amatrice: Carbonara c’è

In tanti hanno risposto all’appello dei volontari di Protezione Civile dell’associazione nazionale Vigili del Fuoco in congedo


In tanti hanno risposto all’appello fatto, la scorsa settimana a Carbonara di Nola, dal gruppo di Volontari di Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo, in merito alla raccolta di beni da distribuire alle popolazioni vittime del terremoto. Proprio alla luce dei recenti e nefasti avvenimenti che hanno colpito i centri di Amatrice e Norcia, i giovani volontari sono intervenuti personalmente aiutando, con il contributo di molte comunità della nostra area, i paesi distrutti dal sisma. A fronte della loro esperienza diretta su queste realtà devastate, hanno richiesto difatti un intervento ai Comuni del territorio nolano e vesuviano, invitandoli a partecipare ad una raccolta di beni necessari alla popolazione. A raccontarci come è andata è Salvatore Esposito, ideatore dell’iniziativa: «Abbiamo collaborato con la Protezione Civile di Carbonara, Domicella e San Paolo Bel Sito che ha risposto attivamente all’iniziativa. Numerosi sono stati i prodotti pervenuti. – continua – Abbiamo creato dei punti di raccolta e, con l’unione di tutti, è stato possibile portare a questa popolazione un bel quantitativo di beni». La consegna è avvenuta difatti l’altra domenica presso il campo smistamento di Cittareale, a pochi chilometri da Amatrice. I volontari dei tre paesi hanno scaricato e distribuito alle popolazioni terremotate ciò che è stato raccolto. Piccoli angeli che hanno testimoniato e rappresentato una comunità che, con un gran cuore, ha aiutato le genti colpite dal sisma. Braccia e cuori che, al di là delle appartenenze territoriali, si sono unite per aiutare uomini, donne, anziani e bambini senza più un tetto.

Luana Cosenza
Il Pappagallo - Anno XX - Numero 364 - Dicembre 2016 - Pagina 13





Nessun commento: