Stranieri a Carbonara: prevalgono gli asiatici

A Carbonara di Nola lo straniero è asiatico. Sulla scia della vicina Palma Campania, le maggiori comunità straniere che risiedono regolarmente sul territorio carbonarese sono rappresentate da indiani (38 di cui 32 maschi e 6 femmine) e bengalesi (34 di cui 27 maschi e 7 femmine), che rappresentano più della metà dei 99 immigrati totali che vivono oggi in paese. Dopo il contingente asiatico, seguono 25 immigrati dall’Europa dell’Est (3 po-lacchi, 7 rumeni, 1 russo e 14 ucraini), 1 del Sud America (Brasile) e 1 dell’Africa (Nigeria). Su una popolazione di 2.422 abitanti rappresentano poco più del 4%. La presenza così massiccia di indiani e bengalesi è presto spiegata dalla presenza di numerose fabbriche di abbigliamento e biancheria nei comuni di Palma Campania, San Gennaro Vesuviano e Carbonara di Nola, nonché negli altri comuni limitrofi.A Carbonara gli immigrati sono ben integrati e non sono mai emerse particolari situazione di disagio, e comunque non hanno mai rappresentato un problema per la comunità. Le Forze dell’Ordine, unitamente alla Polizia Locale, hanno spesso eseguito controlli presso le abitazioni e i luoghi di lavoro, denunciando alla Magistratura casi d’illegalità. Va comunque sottolineato che negli ultimi 4 anni sul territorio carbonarese gli arrivi di indiani e bengalesi sono più che raddoppiati. Nel 2013 erano in 30 (18 indiani e 12 bengalesi), nel 2014 in 49 (21 indiani e 28 bengalesi), nel 2015 in 61 (36 indiani e 25 bengalesi) fino ai 72 di oggi, arrivi favoriti sicuramente dagli affitti più convenienti e dalla disponibilità di abitazioni da affittare.

Il Pappagallo, anno XX, numero 362, novembre 2016, pagina 13

Nessun commento: