La villa preda del degrado, il sindaco dispone la chiusura

CARBONARA DI NOLA (sf) - Chiude i cancelli la villa comunale di Carbonara di Nola. Lo ha reso noto l'amministrazione comunale attraverso appo­sita ordinanza sindacale a firma del primo cittadino Michele Paradiso. Non si precisa però, nel docu­mento, per quanto tempo l'area terrà chiusi i can­celli. A determinare il provve­dimento, come si legge anche nel testo dell'ordinanza, il fatto che "la struttura versa in grave stato di incuria e di totale abbandono". Il proble­ma fondamentale, a più riprese lamentato dai cittadini, è la mancanza di custodi che ha favorito frequenti incursioni di vandali che hanno provveduto a danneggiare gli arredi della villa. Insomma: da luogo di ritrovo per i cittadini, la villa comunale di Carbona­ra di Nola è diventata un posto dove a regnare è il degrado. Di qui la decisione di mettere i lucchetti al cancello, "fino a nuove disposizioni". Bene sicura­mente per la pubblica sicurezza. Ma i cittadini si aspettavano interventi di riqualificazione e recupe­ro piuttosto che la chiusura. Non a torto.

Cronache di Napoli, anno XVII, n. 339, 09/12/2015, pag. 18

Nessun commento: