Servizio postale allo sbando a Carbonara, tra tempi di attesa infiniti e missive mai ricevute

La cittadinanza è sul piede di guerra, ma dagli uffici centrali di Napoli assicurano: "I disagi verranno presi in considerazione"

Carbonara di Nola, Attualità
Nell’era della posta elettronica digitale quella cartacea fa ancora acqua da tutte le parti. Quella da spedire la chiamano “prioritaria”, costa il 30% in più di una normale spedizione, la stessa che dovrà poi essere ricevuta, eppure, più che una priorità, la posta è un’incognita. È Il caso di quanto avviene a Carbonara di Nola dove protagonisti sono il mancato recapito e ritardi nella consegna postale – “Un vero e proprio disservizio pubblico che si protrae da tempo – così afferma Daniele, un cittadino carbonarese – Ho dovuto informarmi in prima persona sull’accaduto, mi sono rivolto alle aziende di riferimento che offrono i vari servizi agli utenti dal momento che sono mesi che non ricevo posta” – conclude il cittadino. Tanti i disagi e le lamentele che il servizio, a quanto pare inefficiente, provoca. “I disagi vengono presi in considerazione – ad affermarlo il responsabile addetto stampa dell’ufficio di Napoli, Giuseppe Maiello – a tale proposito, la zona sarà monitorata”. Riusciranno, dunque, i carbonaresi a rimuovere questo vero e proprio “buco nero”?
(www.081news.it - Antonella Chiarolanza - 12/05/2014)

Nessun commento: