Lista 2 - Uniti per Carbonara di Nola - Antonio Iannicelli sindaco

Elezioni Amministrative 2014
LISTA 2 - Uniti per Carbonara di Nola

Simbolo:
Sole nascente con 13 raggi seminascosto dietro due colline con 12 persone alla base che sovrastano la scritta "SINDACO ANTONIO IANNICELLI". Il tutto circoscritto dalla scritta "UNITI PER CARBONARA DI NOLA" intervallata da una stella gialla a cinque punte, racchiuso in un cerchio di colore rosso.

Candidato alla carica di sindaco: 
Antonio Iannicelli

Candidati alla carica di consigliere comunale:
Albano Luigi detto Sanduccio
Albano Luigi
Carrella Adolfo
D’Arco Emilio
Iovino Giovanni
Mascia Giuseppe
Nunziata Vincenzo
Prevete Umberto
Sorrentino Anna
Sorrentino Felice


Programma amministrativo

Per una Democrazia Partecipata 
L'amministrazione di un Comune  influenza la qualità della vita dei cittadini e determina le caratteristiche urbanistiche, sociali ed econo­miche del territorio. Ecco perché risulta determinante il dialogo tra Amministrazione e il cittadino che può essere accertato solo attraverso una rigorosa trasparenza e che garantisca la conoscenza degli indirizzi politici programmati.
In politica è il metodo di lavoro a qualificare massimamente i contenuti. Pertanto è necessario un confronto dal quale fuoriescano proposte politiche avanzate, fortemente caratterizzate da innova­zioni metodologiche e di contenuti, aperte ad ogni contributo, ma, nella loro chiarezza, capaci di orientare ognuno verso una politica inequivocabile.
Si intende promuovere con questo programma un confronto continuo rivolto soprattutto ai giovani, alle associazioni e ai cittadini per coinvolgerli in un dibattito politico serrato e produttivo.
Il contributo di ognuno, sarà rivolto alla realizzazione dell'interes­se generale del Comune.
Il corretto funzionamento della macchina amministrativa rifletterà la possibilità degli utenti di far valere i diritti e di onorare i doveri. Verrà instaurato un nuovo rapporto inteso a verificare le esigenze di tutti i soggetti sociali e culturali presenti sul territorio. Prevarrà la funzionalità e l'efficienza dei servizi, garantendo altresì il diritto­-dovere dei cittadini di vigilanza e di controllo.
Un progetto politico è anche attento alle problematiche sociali dell'emarginazione e dell'individualismo.
Pertanto, consapevoli dell'impegno che ci si va ad assumere, proponiamo questo programma al fine di realizzare una gestione funzionale del bene comune.

DEMOCRAZIA, TRASPARENZA E SERVIZI DELL' AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I regolamenti amministrativi, il decentramento, i cittadini fruitori di servizi.
La regolamentazione della competenza comunale è necessaria per rendere possibile una organizzazione del lavoro, non più per singoli atti ma per progetti e per programmi. É fondamentale che anche le scelte di responsabilizzazione del personale siano legate a procedure chiare e ad impegni progettuali strategici. Una democrazia reale deve consentire la partecipazione e la presenza di strumenti di controllo dei tempi e dei contenuti dei procedimenti amministrativi. Piccole, semplici ma rigorosissime regole procedurali dovranno caratterizzare una nuova accoglienza e disponibilità dell'amministrazione pubblica verso le esigenze dell'utenza. Al cittadino verrà attribuito il riconoscimento dei propri diritti ma dovrà anche farsi carico dei doveri propri di ogni cives per il corretto funzionamento del vivere comune. Ci sarà la revisione e la redazione di nuovi regolamenti comunale per adeguare la macchina amministrativa all’evoluzione della normativa nazionale e regionale e il miglioramento della trasparenza amministrativa attraverso anche attraverso l’uso di mezzi informatici.

POLITICHE SOCIALI

La difesa delle fasce deboli della popolazione
Saranno varati nuovi progetti nelle politiche sociali riferite alle fasce deboli della popolazione, volti a promuovere servizi territoriali efficienti che garantiscano un intervento assistenziale ampio e costruttivo. In questo ambito, nuovi impulsi saranno dati alle già valide iniziative adottate che verranno riproposte, e nello specifico:
•         Ludoteca
•         Progetto benessere (cure termali)
•         Campo estivo
•         Rimborso spese di trasporto disabili
•         Soggiorno climatico terapeutico
•         Telesoccorso (progetto Ambito)
•         Assistenza agli anziani (progetto Ambito)
•         Mediatrice familiare (progetto Ambito)
•         Sostegno scolastico

IL TERRITORIO E LA SUA FRUIZIONE

Utilizzazione e vivibilità degli spazi territoriali e comunali
L'obiettivo primario resta quello della fruizione del territorio comunale da parte di tutti i cittadini in una logica di vivibilità degli spazi ed ambienti, resi sempre più vivibili ed accoglienti. A tal fine nei luoghi già preposti a queste finalità, potranno essere realizzate iniziative culturali, di animazione e formazione, anche attraverso la partecipazione a manifestazioni culturali a carattere regionale finalizzate alla promozione del territorio.
Le manifestazioni dovranno avere una funzione itinerante di valorizzazione e comunicazione fra i cittadini tale da promuovere una integrazione reale soprattutto nelle opportunità formative da dare alla popolazione giovanile. A tal fine saranno realizzati corsi di formazione su specifiche tematiche che soddisfino i bisogni delle nuove generazioni.

L’AMBIENTE

Molte iniziative di promozione della salvaguardia dei beni ambientali potranno essere coordinate, con il patrocinio comunale, dalle associazioni giovanili presenti sul territorio che dimostreranno particolare sensibilità verso questi problemi.
Nello specifico il nostro impegno, per quanto concerne la tutela dell'ambiente e la conseguente tutela della salute dei cittadini e della loro sicurezza fisica nell'interazione con l'ambiente stesso, si articolerà sui seguenti ambiti:

Stesura ed attuazione del piano di emergenza comunale relativamente a:
  • Evento calamitoso idrogeologico per rischio idraulico e colate di fango
  • evento calamitoso conseguente ad azione vulcanica
  • evento calamitoso conseguente ad attività sismica
  • evento calamitoso conseguente ad incendio boschivo e di interfaccia
Miglioramento ulteriore della gestione del ciclo dei rifiuti attraverso:

  • l'adeguamento del regolamento tarsu che preveda il riconoscimento di bonus a detrazione sulla tarsu stessa in base al quantitativo conferito di rifiuti previsti dal sistema conai sia per i prodotti conferiti con il sistema porta a porta che presso l'isola ecologica
  • l'adeguamento del regolamento tarsu per la gestione, d parte degli utenti, della frazione umida con il metodo dell'autocompostaggio e conseguente partecipazione al modello regionale della Campania, per il riconoscimento del quantitativo compostato ai fini della definizione della percentuale della raccolta differenziata
  • l'implementazione di un sistema informatico per la registrazione dei conferimenti del porta a porta e presso l'isola ecologica e la distribuzione controllata delle buste messe a disposizione dell'amministrazione comunale
  • tale attività è tesa ad ottenere un ulteriore miglioramento della percentuale della raccolta differenziata
  • Adesione ed attuazione PAES (Piano d'azione per l'energia sostenibile) attraverso l'adesione al patto dei sindaci e la conseguente definizione dei piani di azione in collaborazione con altre amministrazioni attive nei comuni viciniori già attive e un attento controllo dei finanziamenti comunitari per una tempestiva partecipazione al fine di rendere efficienti dal punto di vista energetico gli immobili pubblici. inoltre nell'ambito del Paes saranno previsti incontri informativi e formativi rivolti ai cittadini e ai tecnici al fine di coinvolgere tutti in un processo di efficienza energetica in modo che la nostra comunità possa concorrere al raggiungimento degli obiettivi del protocollo di Kyoto per il nostro territorio.
  • Un ultimo impegno del nostro gruppo sarà indirizzato alla valorizzazione dei percorsi naturalistici presenti nel nostro territorio, attraverso la predisposizione di segnaletica lungo percorsi che possono essere utilizzati da turisti che voglio cimentarsi nella salita per giungere all'eremo di monte Sant'Angelo. l'attività sarà incentrata sulla produzione di documentazione e cartellonistica che consenta a chiunque di essere costantemente guidato lungo il percorso partendo dal centro di Carbonara di Nola per giungere fino all'eremo. La cartellonista inoltre illustrerà le caratteristiche delle essenze vegetali che si incontrano lungo il percorso.
La metodologia di coinvolgimento dei cittadini per affrontare l’attività del settore ambientale, risulterà conforme a quanto indicato al punto del programma indicato come metodologia di lavoro del gruppo al fine di rendere concreta la democrazia partecipata.

BILANCIO E PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Razionalizzazione delle risorse esistenti e piani di progettazione futura
La nostra programmazione economica avrà ad oggetto una ridefinizione ed una razionalizzazione delle risorse che non andrà a danno della qualità dei servizi o ripiegherà sul disinvestimento nelle politiche sociali. Perseguirà il fine di garantire erogazione di servizi qualificanti ed edificanti. Nella definizione delle entrate fiscali si terrà conto delle condizioni socio-economiche del territorio, superando in tal modo ogni speculazione contributiva. Il bilancio dovrà essere redatto in modo da favorire una lettura per programmi ed obiettivi ed essere organizzato per capitoli di spesa chiaramente finalizzati, in modo da consentire controlli nella gestione e nella efficacia dell'azienda del Comune.

ASSETTO URBANISTICO-SOCIALE ED ECONOMICO

Una comunità, anche se piccola come la nostra, non può prescindere dalla regolamentazione della materia urbanistica-sociale ed economica. Tuttavia l'assetto urbanistico sarà strutturato in modo tale da rispettare le condizioni idro-geologiche del territorio, attraverso l’adeguamento normativo degli strumenti amministrativi.
In questa logica andranno valorizzati i piani di insediamento produttivi che si misureranno con i bisogni occupazionali della collettività: saranno incoraggiate piccole e medie industrie compa­tibili con l'economia del territorio e l’ambiente, incrementate aree di artigianato altamente qualificato ed assetti economici cooperativistici. Saranno, altresì, studiati piani di recupero abitativo che consentano la ristrutturazione e valorizzazione del centro storico, nel rispetto della normativa regionale vigente, tenendo altresì conto delle problematiche degli eventi calamitosi a cui, tendenzialmente, è sottoposto il nostro territorio. Dunque ci sarà la valorizzazione della storica funzione di ogni edificio.

METODOLOGIA DI LAVORO

Questo gruppo si propone lo scopo di realizzare una gestione collettiva del bene comune. Saranno disposti orari di ricevimento con il pubblico al fine di riconoscere ai cittadini la possibilità di  chiarire i problemi, verificare i disagi e/o accogliere le proposte.
Il gruppo s’impegna a coinvolgere i cittadini allorquando si verificheranno scelte strategiche che influiranno sul futuro della vita dei cittadini stessi (es. nuovo PUC, Piano Emergenza Comunale, modifiche organizzative alla gestione del ciclo dei rifiuti), attraverso incontri pubblici da farsi prima dell’approvazione dei provvedimenti.

Nessun commento: