Famiglia rapina distributore di benzina

Arrestati assieme ad una complice 

SOMMA VESUVIANA
Si sarebbero resi responsabile di una rapina consumata in un distributore di carburanti a Somma Vesuviana. Per questo motivo padre, madre e la figlia di 19 anni sono stati arrestati insieme a una complice, finita agli arresti domiciliari. L'operazione è stata condotta tra Somma Vesuviana e Marigliano dai carabinieri delle stazioni di San Gennaro Vesuviano e Carbonara di Nola insieme ai colleghi dell'aliquota operativa di Nola e con il supporto della stazione di Marigliano. I militari dell'Arma hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto Salvatore Strazzullo, 45 anni, la moglie Vincenza De Luca, 41, e la loro figlia 19enne Giuseppina Strazzullo, tutti residenti a Piazzolla di Nola, insieme a Alessandra Gagliotta, residente a Marigliano: tutti indiziati di rapina aggravata in concorso. Durante le indagini partite dopo una rapina consumatasi attorno alle 21 del 2 novembre in un distributore di Somma Vesuviana, i quattro sono stati identificati e rintracciati dai carabinieri, venendo sottoposti a individuazione di persona da parte della vittima, una 34enne di Carbonara di Nola, che li ha riconosciuti. Nell'abitazione di Gagliotta i militari hanno poi rinvenuto la borsa rapinata (contenente vari documenti personali della vittima) e una dose di cocaina.
Dopo le formalità di rito, Salvatore Strazzullo è stato portato nel carcere di Poggioreale, la moglie e la figlia nella casa circondariale di Pozzuoli, mentre Gagliotta è stata posta agli arresti domiciliari.

Il Mattino.it - Domenica 04 Novembre 2012

1 commento:

Anonimo ha detto...

dovevano darle 20 anni