Carbonara di Nola, litiga con il figlio, gli spara e dà fuoco al suo garage. Arrestato un 72enne


I carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto Michelino Sepe , 72 anni, del luogo, resosi responsabile di incendio, lesioni personali e altro ai danni del figlio convivente 38enne.

A Carbonara di Nola i carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto Michelino Sepe , 72 anni, del luogo, resosi responsabile di incendio, lesioni personali e altro ai danni del figlio convivente 38enne.
Per motivi ancora in corso di accertamento, il 72enne, dopo aver dato alle fiamme la cantina/garage della casa del figlio, ha sparato contro quest'ultimo un colpo con una pistola calibro 6,35 legalmente detenuta. Fortunatamente l'anziano non ha colpito il bersaglio, ma ha continuato a picchiare il figlio, anche con oggetti contundenti. La vittima, dopo una violenta colluttazione, è riuscita comunque a darsi alla fuga.
Allertati dalla centrale operativa di Nola, i carabinieri hanno rintracciato il 72enne dopo varie ricerche in zona ; l'uomo si era dato alla fuga e nascosto, disarmato, nelle campagne circostanti l'abitazione. L'arma utilizzata è stata rinvenuta nell'abitazione e sottoposta a sequestro. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Nola , che hanno spento l'incendio dopo circa un ora, prima che si propagasse alle abitazioni attigue dove vivono due famiglie. La vittima è ricorsa a cure mediche nell'ospedale di Nola, dove gli è stato diagnosticato un trauma contusivo con ferita alla regione parietale dx, guaribile in 20 giorni.
Anche l'arrestato durante la colluttazione con il figlio ha riportato "ferite al volto e contusioni" guaribili in 20 giorni. Dopo le formalità di rito l'arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso l'abitazione di suo fratello.

Autore: La Redazione
21/09/2012

Nessun commento: