8 ottobre 2011 / Brigantaggio Post-Unitario


Una grande capacità di comando, la freddezza, il volto fiero, mai un atteggiamento di sottomissione: in una parola briganti. Saranno loro i protagonisti della tavola rotonda «fonti, personaggi ed interpretazioni del BRIGANTAGGIO». L’appuntamento è per domenica 8 ottobre, alle ore18 nel Teatro Parrocchiale di Carbonara di Nola. Una ghiotta occasione per coloro che vogliono avvicinarsi allo studio del fenomeno attraverso le fonti primarie. Tra le relazioni, infatti, è previsto l’intervento di Flora SANTORELLI dell’Archivio di Stato di Milano che rimarcherà il ruolo determinante dei documenti conservati negli uffici provinciali del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Non solo. A scandagliare sulla figura del brigante carbonarese Criscienzo Gavino, braccio destro dei tristemente noti fratelli La Gala, penserà poi la ricercatrice Chiara MANZI. Sulle interpretazioni del fenomeno delinquenziale post-unitario si soffermerà, invece, il cultore di storia locale Carmine RAINONE. Diverse canzoni dedicate al brigantaggio, scritte da Pietro Damiano e musicate da Pietro Rainone, faranno rivivere l’atmosfera del tempo. A tagliare il nastro al convegno, moderato dal giornalista de “Il Mattino” Pasquale IORIO, sarà il sindaco  Anna Carmela RAINONE e Pasquale Gerardo SANTELLA per la Commissione intercomune 150° dell’Unità d’Italia, costituita da intellettuali dei comuni di Carbonara di Nola, Palma Campania e San Gennaro Vesuviano, un tempo uniti nell’Antica Terra di Palma.

Nessun commento: