Iannicelli a casa la moglie in corsa

Il Mattino.it
 

Iannicelli a casa la moglie in corsa

Carbonara: stop dopo due mandati

 

 

PASQUALE IORIO

06/05/2009 - Carbonara di Nola.

 

Giochi politici «quasi fatti» nel piccolo comune alle porte di Nola a quattro giorni dalla presentazione ufficiale delle liste. Sempre più certezze sembrano stemperare i dubbi che in queste settimane hanno tenuto banco tra i militanti degli ambienti politici. Due gli schieramenti pronti a scendere in campo nella competizione del 6 e 7 giugno. Ma non è esclusa la possibilità di una terza lista, qui dove non ci sarà il ballottaggio e dove tutto si deciderà al primo turno. Non si ripeterà quindi l'esperienza del 2004 che presentò al giudizio degli elettori una sola lista civica facente capo al sindaco uscente Iannicelli, che successe a se stesso. Secondo indiscrezioni da un lato ci sarebbe un cartello civico che consolida l'attuale squadra di governo e si ripropone all'elettorato per dare «continuità»: a guidarlo sarà il medico Anna Rainone, moglie dell'attuale sindaco Antonio Iannicelli - anch'egli medico - al suo secondo mandato consecutivo. La Rainone sarebbe la prima donna candidata sindaco nella storia del comune che vanta già il record di essere stato governato 43anni consecutivi (dal 1956 al 1999) dallo stesso primo cittadino: il medico Aniello Rainone, recentemente scomparso. Alla guida della seconda compagine ci sarebbe un altro medico, Michele Paradiso, già leader dell'opposizione fino al 1999: nel 1994 sfiorò la poltrona di primo cittadino per un centinaio di voti. Un progetto questo che, da tempo, vede impegnati a definire la geometria della lista esponenti politici del piccolo centro che conta poco più di duemila abitanti. Ad aprire il mandato della nuova amministrazione saranno le manifestazioni per il bicentenario della fondazione del comune. Era il 1809 quando il Re di Napoli, Gioacchino Murat, tolse la baronia del piccolo centro ai principi di Corigliano e diede vita al municipio di Carbonara di Nola. A guardare con attenzione alla nuova classe dirigente sono sopratutto i giovani, ansiosi di assistere allo sviluppo del territorio ai piedi di monte Sant'Angelo.

Nessun commento: