Un anno con San Michele Arcangelo

Il Comitato festa "San Michele Arcangelo 2008/2009", sta distribuendo il calendario per l'anno 2009. Un legame, quello per San Michele, lungo ormai 200 anni, quando alcuni carbonaresi si recarono sul monte Sant'Angelo e a spalla scesero la pesante statua dalla remota chiesetta ormai ridotta ad un rudere, fino alla chiesa dell'Annunziata in piazza Municipio. Durante il tragitto la statua perse l'indice della mano destra, forse dopo aver urtato qualche ramo. Allora i carbonaresi decisero di non portare la statua in chiesa se prima non avessero ritrovato il dito. Dopo una lunga ricerca, un sordomuto ritrovò il dito e per miracolo riacquistò la parola. Ecco perchè i carbonaresi amano tanto San Michele: prima di tutto perchè con immane fatica l'hanno portato a Carbonara, e solo chi l'ha portato in processione può capire di che fatica si parla tenendo conto che si trattava di una strada di montagna, e secondo perchè ci ha sempre protetto e gratificato. Quis ut Deus.
 

Nessun commento: